UNDER 19: STREPITOSO SECONDO POSTO NELLA FINALE SCUDETTO

"Abbiamo giocato e abbiamo perso con onore.
I ragazzi hanno dato tutto, fino alla fine." Rinunciamo alla nostra cronaca romanzata. Troppo facile scivolare nella retorica. Nessuna ricostruzione potrebbe aggiungere qualcosa all'istantanea del presidente, all'immagine dei ragazzi che si abbracciano con gli avversari a fine partita ed al pensiero dell'allenatore che fotografa una stagione entusiasmante, una scommessa inaspettata, vinta senza alcuna riserva. Da aggiungere ci sono solo i ringraziamenti allo staff tecnico, agli accompagnatori, a chi si impegna e sostiene l'impegno di ogni giorno per rendere tutto questo possibile. Questo è il punto di partenza.
Tutto il resto è qui:
Quando 4 mesi fa mi sono ritrovato in panca con voi ho decisamente sperimentato il concetto di uscire dalla propria comfort zone. È stato automatico dire “certo” quando mi è stato chiesto se prendevo il timone della barca, il mare non è sempre stato calmo ma l’equipaggio non ha mai battuto ciglio.
Io ho sempre creduto in quello che di buona c’era e con il passare delle settimane, cosa più importante, avete cominciato a crederci voi.
Non è il finale della storia che volevamo ma dovreste essere orgogliosi di quello che avete fatto, di come l’avete fatto. Senza contare che siete arrivati a giocarvi la finale ad aprile con in panca un rookie, non proprio automatico.
Io sono cresciuto tantissimo in questi mesi, un’esperienza da allenatore impagabile sotto tutti i punti di vista, a partire dagli errori che sicuramente ci sono stati.
Voi avete finalmente visto cosa si può fare insieme, soprattutto quando attorno tutti sembravano ricordarvi che “non eravate abbastanza buoni…”
Questa famiglia è la cosa più bella che mi sia capitata da tanto tempo.
Sono così ORGOGLIOSO…e dovete esserlo anche voi…
GRAZIE DI TUTTO!

foto