Il Cortina ferma l'Asiago

Non riesce ad imporsi all’Olimpico di Cortina la Migross Supermercati Asiago Hockey, che esce sconfitta con il risultato di 3 a 1 per mano della Sportivi Ghiaccio Cortina. Olivero torna a disposizione di Mattila, mentre MIglioranzi va ad aggiungersi a Vallini e Tessari tra gli indisponibili.
 
Nel primo tempo l’Asiago e il Cortina si affrontano concedendo poco l’uno all’altro. I padroni di casa saggiano i riflessi di Cloutier dopo due minuti con Gander, mentre sull’altro fronte l’Asiago risponde con Vankus. A metà tempo due minuti per Loschiavo, ma il Cortina fatica a posizionarsi nel terzo d’attacco e i Giallorossi passano indenni questa inferiorità numerica. I Leoni poi ci provano un paio di volte con la prima linea che viene fermata solamente dalle parate di De Filippo. A meno di due minuti dal termine della frazione, gli ampezzani ricevono due penalità ravvicinate ma la squadra di Mattila fatica ad impostare il powerplay e così il tempo finisce sullo 0-0.
 
Nella frazione centrale l’Asiago passa subito a condurre con Rosa che dopo 12 secondi con un preciso tiro di polso batte De Filippo, sfruttando gli ultimi secondi di superiorità numerica che erano rimasti dopo la sirena del primo tempo. Al 4’ McParland riceve il disco e tiro di prima intenzione, sorprendendo De Filippo, ma il disco scheggia la traversa. La partita rimane aperta fino alla fine del tempo, quando il Cortina inizia a premere sull’acceleratore, ma sulla sua strada trova sempre Freddy Cloutier. Al 17’ viene penalizzato Ginnetti per una carica su Adami, così l’Asiago deve difendersi in 4 per due minuti, ma il penalty killing svolge un lavoro egregio e alla sirena i Giallorossi possono andare negli spogliatoi in vantaggio.
 
Nei primi minuti del terzo tempo l’Asiago amministra il risultato e controlla il gioco. A metà tempo però arriva una penalità per troppi giocatori in campo, a scontarla va Vankus. Il Cortina con l’uomo in più ci mette un minuto a trovare il goal del pareggio che arriva per mano di Barnabò. Dopo due minuti, Phil Pietroniro viene penalizzato con un 2+2 e gli ampezzani non si lasciano sfuggire l’occasione, siglando il vantaggio con King al 16:18. L’Asiago prova a reagire ma anche McParland viene spedito in panca dei puniti, togliendo così all’Asiago due minuti fondamentali del match. Nell’ultimo minuto della partita Mattila richiama Cloutier in panchina per provare l’ultimo affondo ma la squadra di casa recupera il disco e lo infila in porta con Giftopoulos per il definitivo 3 a 1.
 
La Migross Supermercati Asiago Hockey torna dall’Olimpico di Cortina a mani vuote e torna al 5° posto del Master Round. Sabato all’Odegar i Leoni affronteranno il Val Pusteria.
 
 
Formazione Cortina: De Filippo (Valle Da Rin), Bruneteau, Gander, Sanna, Faloppa, Vallazza, Cordiano, Zanatta A., Barnabò, King, Trecapelli, Larcher, Zardini Lacedelli, Zanatta L., Zanatta M., Toffoli, Giftopoulos, Adami, Tomasini, Pompanin, Moser.
 
Formazione Asiago: Cloutier (Stevan L.), Forte, Casetti, Ginnetti, Pietroniro P., Gellert, Caporusso, McParland, Olivero, Dal Sasso, Stevan, Loschiavo, Vankus, Pietroniro C., Lievore, Benetti, Rosa, Magnabosco.
 

Per Time Score   GS Team Scored by Assist by Assist 2 by
2 20:12 0:1   PP1 ASH Rosa M. (91) Gellert A. (65) McParland S. (10)
3 52:08 1:1   PP1 SGC Barnabo L. (24) Giftopoulos R. (73) Gander M. (3)
3 56:18 2:1 GWG PP1 SGC King K. (25) Trecapelli N. (26) Zanatta L. (55)
3 59:32 3:1 EN EQ SGC Giftopoulos R. (73) King K. (25) Bruneteau N. (2)
 
Gli altri risultati: Red Bull Hockey Juniors – Gherdeina 5:2, Lustenau – Klagenfurt II 2:5, Kitzbuhel – Bregenzerwald 5:3, Fassa – Zell am See 4:3, Jesenice – Rittner Buam 0:2, Val Pusteria – Olimpija 2:0
 
Master Round
  Team GP GD PTS
1 PUS 4 +9 14
2 RIT 4 +1 9
3 SGC 4 -2 7
4 HKO 4 -2 7
5 ASH 4 -2 5
6 JES 4 -4 4
 
Qualification Round A
  Team GP GD PTS
1 RBJ 4 +11 14
2 EHC 5 -2 8
3 WSV 4 -5 8
4 GHE 4 -2 7
5 VCS 3 +4 6
6 KA2 4 -6 3
 
Qualification Round B
  Team GP GD PTS
1 FAS 5 +7 16
2 VEU 3 +7 12
3 EKZ 4 +0 8
4 KEC 4 +2 7
5 ECB 4 -2 3
6 SWL 4 -14 0
 

Foto di Vito De Romeo

foto