La Migross Asiago torna subito alla vittoria contro il Kitzb├╝hel!

La Migross Supermercati Asiago Hockey doma l’EC ‘Die Adler’ Kitzbühel all’Odegar, imponendosi con il risultato di 5 a 3. Tra le fila Giallorosse Barrasso è costretto a rinunciare a Olivero e Lanziner.
 
L’Asiago parte subito forte e dopo un minuto crea la prima occasione da goal con Rosa che salta di netto i difensori ospiti ma non riesce ad insaccare il disco alle spalle di Hechenberger. Nel terzo minuto è invece Scandella ad andare via in velocità sulla sinistra senza trovare però lo specchio della porta, mentre sul prosieguo dell’azione Magnabosco colpisce un palo, sfiorando il vantaggio. I Giallorossi al 7’ possono beneficiare di un powerplay, il disco viene fatto circolare bene in zona offensiva ma i Leoni non riescono ad essere incisivi. A metà tempo arriva anche la prima vera occasione per il Kitzbühel con una deviazione al volo di Gran, Cloutier con ottimi riflessi respinge di gambale. Con Magnabosco in panca dei puniti la Migross deve difendersi in quattro, il Kitzbühel prova ad approfittarne con un’altra conclusione di Gran neutralizzata dal goalie Stellato. Si torna in parità numerica e l’Asiago si ributta in avanti, Nigro gestisce il puck nell’angolo di destra, lo serve poi a Scandella che, dopo aver messo a sedere il goalie degli ospiti, deposita in fondo alla rete il primo goal della serata. Al 15:54 l’Asiago passa ancora, questa volta in powerplay con Gellert che è il più lesto a recuperare un disco che vagava davanti alla porta di Hecheberger e a spedirlo in rete con la gabbia sguarnita. Negli ultimi due minuti del tempo il Kitzbühel può giocare un altro powerplay a causa della penalità inflitta a Miglioranzi. Gli austriaci ci provano prima con un’incursione di Lenes e poi con una botta dalla blu di Lindstrom che viene pinzata da Cloutier in grande stile a 13 secondi dalla fine del tempo.
 
Nella frazione centrale la prima chance da goal è per il Kitzbühel che va vicino al goal con Lenes, che da ottima posizione tira al volo, trovando sulla sua strada ancora una volta Cloutier. Al 5:47 contropiede dell’Asiago orchestrato da Dal Sasso e Conci, quest’ultimo riesce con un tocco ravvicinato a battere Hechenberger per la terza volta portando lo score sul 3 a 0 per i padroni di casa. A metà tempo stupenda triangolazione della prima linea che smarca Nigro in ottima posizione, questa volta il goalie austriaco compie un gran intervento e salva i suoi. L’Asiago continua a premere senza concedere nulla agli avversari, la pressione Stellata al 13:21 si tramuta in goal: dopo un tiro al volo di Magnabosco non fortunato, Nigro raccoglie il puck e lo spara all’incrocio dei pali per il 4 a 0. Poco dopo altra occasione da goal con Dal Sasso che a porta praticamente vuota non trova lo specchio della porta. Al 4 minuti e mezzo dal termine, con i Leoni in doppia inferiorità numerica, il Kitzbühel prova a riaprire la partita, dopo aver colpito un palo è Fekti a segnare la prima rete per i suoi al 15:55. A poco meno di tre minuti dal termine scade la penalità di Gellert, che uscendo dalla panca puniti può raccogliere una liberazione dei compagni ed andare da solo contro Hechenberger, il suo tiro però viene trattenuto dal goalie ospite.
 
Nei primissimi cambi del terzo tempo l’Asiago ci prova con un paio di conclusioni che non hanno fortuna. Al 3:41 allora segna il Kitzbühel con Eriksson che con un rimbalzo fortunato riesce a far finire il disco alle spalle di Cloutier. Poco più tardi gli austriaci riescono a riaprire definitivamente la partita con Spruktz che lasciato colpevolmente libero davanti alla porta sigla la terza rete per i suoi. Al 8’ l’Asiago prova a scuotersi con Scandella che colpisce a botta sicura, trovando però la convincente risposta di Hechenberger. Per alcuni minuti si assiste ad una fase di stallo, con gli animi che si surriscaldano. A 4 minuti e mezzo dal termine disco perso dalla retroguardia Stellata che rischia di capitolare e di farsi agganciare sul 4 a 4. Al 16’ Magnabosco cerca il goal con un tiro dalla destra ma il goalie avversario respinge, così come poco dopo sul tentativo di Bardaro sotto porta. A 2 minuti dal termine brutto fallo di Hochfilzer ai danni di Magnabosco, l’austriaco viene così punito con penalità partita. La Migross Asiago può così chiudere la partita in superiorità e segnare la quinta rete con Bardaro che deposita il puck in fondo al sacco per l’ultima volta in serata.
 
La Migross Supermercati Asiago Hockey torna subito alla vittoria dopo lo stop di mercoledì in Val Pusteria. Il prossimo impegno per gli Stellati è in programma mercoledì 25 ottobre all’Odegar contro il Gherdeina.
 
 
Formazione Asiago: Cloutier (Longhini), Forte, Sullivan, Miglioranzi, Casetti, Pietroniro, Gellert, Scandella, Dal Sasso, Tessari, Stevan, Nigro, Conci, Benetti, Foltin, Bardaro, Pace, Rosa, Magnabosco.
 
Formazione Kitzbühel: Hechenberger (Kangaskorte), Saringer, Kuchinka, Jancar, Lindstrom, Ebner, Orsagh, Gran, Fekti, Hochfilzer, Sprukts, Lenes, Sislannikovs, Eriksson, Bar, Schroder, Feix.
 
Per Time Score   GS Team Scored by Assist by Assist 2 by On Ice Home On Ice Away
1 14:07 1:0   EQ ASH Scandella G. (10) Nigro A. (21) Pietroniro P. (37) 10,21,37,2,95,29 97,15,94,26,91,24
1 15:54 2:0   PP1 ASH Gellert A. (65) Rosa M. (91) Nigro A. (21) 65,91,21,81,10,29 63,15,22,26,24
2 25:47 3:0   EQ ASH Conci D. (54) Dal sasso D. (13) Benetti F. (55) 54,13,55,65,17,29 51,63,10,22,8,24
2 33:21 4:0 GWG EQ ASH Nigro A. (21) Magnabosco J. (95) Scandella G. (10) 21,95,10,3,15,29 91,8,10,94,51,24
2 35:55 4:1   PP2 KEC Fekti A. (10) Eriksson H. (81) Lidström D. (26) 3,21,10,29 10,9,26,81,11,24
3 43:41 4:2   EQ KEC Eriksson H. (81)     10,65,3,21,15,29 81,11,51,15,9,24
3 45:23 4:3   EQ KEC Sprukts G. (22) Sislannikovs O. (69) Lenes P. (63) 13,17,65,95,54,29 22,69,63,51,71,24
3 59:10 5:3   PP1 ASH Bardaro A. (81) Rosa M. (91) Nigro A. (21) 81,21,10,91,37,29 51,8,9,81,24
 
 
Gli altri risultati della serata: Klagenfurt II – Lustenau 1:6, Jesenice – Feldkirch 5:4 SO, Salzburg II – Egna 5:4 SO, Bregenzerwald – Val Pusteria 4:2, Vipiteno – Cortina 5:4, Zell am See – Olimpija 2:5, Gherdeina – Rittner Buam 2:8


Foto di David S. Wassagruba

foto