Asiago Hockey sconfitto in casa del Val Pusteria

Due goal in inferiorità numerica, uno in superiorità e un altro non concesso in maniera inspiegabile dai direttori di gara. L’Asiago che esce sconfitto 6-4 in casa del Val Pusteria lo fa comunque a testa alta, tenendo in scacco i Lupi fino alla fine del match e mostrando carattere e determinazione. Purtroppo però non basta perchè a Brunico vincono i gialloneri, abili ad approfittare di ogni minima sbavatura avversaria. 

 

In casa Asiago mancano Stevan, Magnabosco e Lutz per infortunio; per turnover, salutato Ales Sova ceduto ai danesi dell’Herning Blue Fox, coach Lefebvre sceglie di lasciare a riposo Carrozzi schierando tra i pali Alessandro Tura.

 

Nigro e Maylan in apertura ci provano verso le rispettive gabbie avversarie ma il risultato non si sblocca. Tura al quinto minuto para bene un'incursione ravvicinata di Andergassen che di rovescio prova a beffare il goalie giallorosso. Brividi davanti alla gabbia asiaghese al minuto dodici con Hofer che dalla blu fa partire uno slap potente respinto direttamente da Casetti appostato in difesa. In attacco l'Asiago suona la carica  a cinque minuti dalla fine del primo periodo grazie all'ottimo lavoro di Luciani dietro la gabbia; il numero 13 serve in verticale Ulmer che dopo un primo tiro parato dal goalie pusterese spedisce con precisione il puck in rete per l'1-0 dei Leoni. Il pareggio del Val Pusteria è però immediato con DeVergilio che vola sulla destra e calibra un disco diretto verso la porta di Tura; a metà tra un assist e un tiro la conclusione dell'ex tocca Scandella che cadendo sul ghiaccio devia in rete per l'1-1. Lupi che insistono e che subito dopo si ripresentano davanti a Tura con Bona. Il tentativo c'è ma il portiere giallorosso non si fa sorprendere, reagendo bene anche poco dopo alle incursioni di Oberrauch e Maylan con le quali il Val Pusteria chiude in crescendo una prima frazione che va in archivio sull’1-1.

 

La ripresa vede nuovamente i pusteresi in attacco che approfittano di una leggerezza difensiva dell’Asiago dietro la gabbia per andare al tiro con DeVergilio. Il puck è ben indirizzato ma Maylan, suo malgrado, ribatte il tiro del compagno e i giallorossi si salvano. La reazione ospite è affidata a Miglioranzi che sfiora la rete con una percussione centrale dopo un ottimo assist ad una sola mano di Bentivoglio. Sul ribaltamento tocca a Obermair sfiorare il goal; Schweitzer, spalle alla porta, insiste sempre per il Val Pusteria ma la porta giallorossa non si apre. Mike Sullivan salva sulla linea ma nulla può al minuto 7.40 quando Bona, ben imbeccato davanti alla gabbia avversaria, fredda Tura con il tiro potente del 2-1. L’Asiago soffre, Andergassen centra il palo, i giallorossi accennano ad una reazione con Ulmer, Bentivoglio e Luciani che tuttavia non sorprendono Riksman. Kavanagh al minuto undici concretizza la mole di gioco pusterese trovando allora il 3-1 con una penetrazione da destra. Nel momento più difficile, l’Asiago trova una preziosa superiorità numerica per l’atterramento di Nigro e ne approfitta subito: Bentivoglio scende sulla destra e mette al centro un puck che Ulmer spedisce alle spalle di Riksman per il 3-2 che riaccende il match e allenta la pressione dei Lupi sulla difesa ospite. Il Val Pusteria però non ci sta ed è Bouchard a fermare il disco in attacco, evitare un difensore giallorosso e prendere la mira per l’immediato 4-2 che riporta sul doppio vantaggio i gialloneri. Ancora emozioni sul finale con Riksman e Tura costretti agli straordinari e le due squadre che vanno al riposo sul doppio vantaggio pusterese.

 

Il terzo periodo si apre a ritmi più bassi rispetto ai due precedenti ma è dopo sette minuti, con l’Asiago che finisce in inferiorità, che il match torna ad accelerare e a riaprirsi. Prima Scandella vola in attacco sfiorando il quinto goal dei padroni di casa, poi Bentivoglio sulla destra ipnotizza e supera Kavanagh, si allarga sulla sinistra e da posizione impossibile trova lo spiraglio giusto per il tanto bello quanto difficilissimo goal del 4-3. Subito dopo è Luciani ad andare addirittura sul 4-4 aggirando Riksman e spedendo il puck in rete ma a Brunico succede l’incredibile: il disco entra ma l’arbitro non concede il goal per uno spostamento di porta che secondo gli arbitri invalida la rete; i giallorossi chiedono la prova tv ma nemmeno questa viene concessa e il legittimo goal, di conseguenza, non è convalidato. Convalidano invece poco dopo quando Bouchard riprende un rebound di Tura e da distanza ravvicinata porta a 5 le reti dei padroni di casa. A 7.17 dal termine Brunico tiene in doppia inferiorità numerica, a tre minuti dal termine è il Val Pusteria a beneficiare di un powerplay durante il quale Nigro assiste e Matteo Tessari realizza il 5-4; per poco, alla ripresa del gioco ancora Nigro e Tessari sfiorano il 5-5 con Riksman che salva. A un minuto dalla fine Lefebvre toglie il portiere ma in zona d’attacco l’Asiago non riesce a tenere il possesso del disco, Maylan ne approfitta e sigla il 6-4 a porta vuota con il quale si chiude un match spettacolare, intenso e al termine del quale pesa in maniera incredibile la mancata assegnazione del 4-4 per l’Asiago siglato da Luciani e non visto dagli arbitri. Sabato dalle 20.30 il prossimo impegno dell’Asiago, ancora in trasferta e stavolta in casa del Valpellice.

Questi gli altri risultati della serata: Gherdeina-Vipiteno 2-0, Fassa Falcons-Rittner Buam 2-1 all'overtime, Cortina-Valpellice 7-6 agli shootout.

Classifica: Rittner Buam 80, Val Pusteria 68, Vipiteno 51, Asiago Hockey 46, Fassa Falcons 40, Valpellice 34, Gherdeina 33, Cortina 29. (Asiago Hockey e Cortina una partita in meno).

 

Val Pusteria - Asiago Hockey 6-4 (1-1, 3-1, 2-2)

 

Tabellino: 15:03 (A) 0-1, Ulmer (Luciani, M. Tessari); 16:25 (V) 1-1, Scandella (DeVergilio, Oberrauch); 27:40 (V) 2-1, Bona (Obermair, Maylan); 31:00 (V) 3-1, Kavanagh (Glira, Andergassen); 32:33 (A) 3-2, Ulmer in superiorità numerica (Bentivoglio, Luciani); 35:54 (V) 4-2, Bouchard (Elliscasis, Hofer); 47:15 (A) 4-3, Bentivoglio in inferiorità numerica (Nigro, Miglioranzi); 51:12 (V) 5-3, Bouchard (Althuber, Andergassen); 57:21 (A) 5-4, M. Tessari in inferiorità numerica (Nigro); 59:17 (V) 6-4, Maylan a porta vuota (Hofer). 

 

Formazione Val Pusteria: Riksman (Kosta); Oberrauch, Hofer, Scandella, Bona, Schweitzer, Bouchard, Obermair, Erlacher, Althuber, Glira, Elliscasis, Thum, Andergassen, Maylan, DeVergilio, Helfer, Tauber, Kavanagh, Rizzo. All. Collins.

 

Formazione Asiago Hockey: Tura (Mantovani); M. Sullivan, D. Sullivan, Strazzabosco, N. Tessari, Presti, Luciani, M. Tessari, Miglioranzi, Casetti, Ulmer, Bentivoglio, Nigro, Marchetti, Ambrosi, Benetti, Tura, Iori, Pace. All. Lefebvre.

 

 

foto