Junior League Under 19 - I LEONI DEMOLISCONO I BULLDOGS

Domenica 24 Febbraio, i giallorossi, freschi vincitori della Coppa Italia, si sono rituffati nel circo del Master Round. In programma, all’Odegar, Asiago-Valpellice, una sfida che in questa stagione ha sempre visto una delle due squadre prevalere in modo molto netto e, curiosamente, sempre con lo stesso risultato di 3-0. Due le vittorie per i torresi contro una sola per i nostri leoni. La sfida si preannunciava quindi “tosta” anche in virtù del fatto che le due squadre stanno lottando per conquistare la piazza d’onore nel Master Round, dominato dal Renon. Molte, quindi, le perplessità della vigilia: cosa combineranno i nostri ragazzi? Con quale concentrazione e motivazione affronteranno la gara dopo pochi giorni dall’appagante successo in Coppa Italia? Uomini di poca fede… giallorossa, i nostri Leoni ci hanno stupito ancora, regalandoci un’altra prestazione da incorniciare ed imponendosi sugli avversari con un tennistico 6-0.
 
In avvio di gara, dopo le prime scaramucce, subito due occasioni in power play per i torresi. Col senno di poi vien quasi da dire… ordinaria amministrazione per lo special team asiaghese, che non corre alcun rischio rivelandosi, gara dopo gara, sempre più efficace ed affidabile. La Valpe non punge ed i giallorossi iniziano così a salire di tono occupando con sempre più autorità ogni zona del campo. Al minuto 11:44, in Power Play, l’Asiago passa. L’azione prende il via dal terzo giallorosso, Damin allarga in orizzontale per Scalzeri che serve subito Vankus. L’ala giallorossa si esibisce in una cavalcata solitaria, si infila in mezzo ai quattro giocatori torresi, li supera e fredda il goalie con un diagonale all’incrocio da sinistra verso destra. Fioccano le occasioni per i giallorossi (19-7 il conto dei tiri a favore dell’Asiago in questo drittel), ma si va al riposo con i padroni di casa che devono accontentarsi del minimo vantaggio.
Nel secondo drittel l’Asiago mette la freccia. Con una prestazione maiuscola per forza fisica, tecnica, tattica e disciplina, i Leoni confezionano 4 reti spettacolari che schiantano i Bulldogs. Al minuto 2:39 micidiale verticalizzazione innescata da Parini che serve largo a destra Ferraresi. L’ala fa scorrere il puck per Fantinel che sopraggiunge lanciatissimo e punta dritto per dritto la porta avversaria. A tu per tu con il goalie, gioco di prestigio del #9 giallorosso che riesce a depositare il puck nel sette alla sinistra del portiere con un polsino last minute di rara precisione. Padrone del ghiaccio, gioca davvero in scioltezza l’Asiago, forse troppa, e per recuperare un puck gestito con un po’ di leggerezza, regala un rigore ai torresi, che però sprecano l’occasione colpendo un clamoroso palo. Passato il pericolo, al minuto 5:16 altra letale verticalizzazione, stavolta a sinistra. È Olbert che riceve il puck e serve lungo Tessari. Il centro se ne va via di forza, guadagna il fondo e serve un rasoghiaccio per Sambugaro che sopraggiunge in velocità, allunga la spatola e devia sotto la traversa. Al minuto 12:28 la prima linea costruisce la quarta rete. Superata la blu, Bitetto serve in orizzontale Dall’Agnol che incrocia bene la posizione con Vankus e poi lo serve profondo. Il #72 giallorosso, in uno contro zero, prima mette a sedere il goalie e poi lo beffa di rovescino. Altri due minuti e i leoni si portano sul 5-0. Stavolta è Vankus a servire dietro porta Bitetto che controlla e apparecchia nello slot per Dall’Agnol. Il centro arpiona il puck e lo incolla alla spatola, elude un difensore, prende la mira e, come fosse la cosa più naturale del mondo, insacca con un polsino alla sinistra di un goalie pietrificato. Si chiude così un drittel in cui non c’è stata gara.
Nel terzo tempo L’Asiago controlla le operazioni. Il 5-0 è un risultato che rassicura i padroni di casa e pesa come un macigno sulle velleità di rimonta torresi. I giallorossi presidiano ogni zona del campo e, ammesso di riuscire a trovare la via della rete, per i torresi è dura superare un sempre piazzatissimo Muraro, più che determinato a difendere il proprio personale shutout.  Al minuto 8:30 tocca a Bitetto dare lustro alla prima linea. La penetrazione offensiva viene risolta da Sahman che, largo a destra, impegna il goalie con un tiro velenoso. Il puck rimane lì, ci prova prima Dall’Agnol, ma trova il gambale, in seconda battuta arriva come un falco Bitetto ed insacca. Sul 6-0 la Valpe regala tre power play ai giallorossi che però si accontentano e la partita finisce qui.
 
Gran bella gara dei giallorossi, giocata con determinazione, ma soprattutto con grande serenità e consapevolezza dei propri mezzi. È indubbiamente un buon momento per la nostra squadra e speriamo duri il più a lungo possibile, perché manca ancora molto alla fine del campionato.
Domenica prossima altro giro ed altra corsa, all’Odegar arrivano le volpi del Bolzano Foxes Academy, vi aspettiamo allo stadio!
 
Buon hockey a tutti e, come sempre … Forza Asiago!   
 
Risultato finale:   
Asiago – Valpellice 6-0 ( parziali  1-0 – 4-0 –1-0 )
 
Prossimi appuntamenti:
Asiago – HCB Foxes Academy Domenica 3 Marzo,  ore 18:45
 
S. A.         

foto