Il Fassa castiga la Migross

Sconfitta inaspettata per la Migross a Canazei. I Giallo Rossi hanno affrontato un avversario che fino a questo momento della stagione non aveva fornito prestazioni convincenti e con una classifica deficitaria, ma che in questa occasione ha imbrigliato l’Asiago e guadagnato meritatamente una vittoria di prestigio.

Il primo tempo regala subito una chance a Iori, ex di turno, che si trova solo davanti a Cloutier, in una sorta di rigore in movimento, ma il giocatore Fassano centra il goalie. La Migross prende l’iniziativa e gioca bene nei primi 10 minuti, giostra il disco nel terzo offensivo e rischia poco in difesa. Già al 2’ minuto Dal Sasso trova il gol, con una sassata dalla blu che si insacca all’incrocio a sinistra di Hewitt. Nella seconda parte del periodo gli uomini di Ivany ricadono nell’errore di concedere troppe superiorità numeriche alla squadra avversaria, nell’ordine Olivero, Rosa e Magnabosco finiscono in panca puniti regalando 6 minuti di 4 contro 5. I Bianco Blu trovano confidenza e coraggio e, al 16’ minuto, Gran finalizza una buona circolazione del disco trovando il pareggio.

Il Fassa sorprende i Giallo Rossi all’inizio dei secondi venti minuti, con soli 42 secondi sul cronometro Gran trova la personale doppietta ed il gol del vantaggio, 2-1 per i padroni di casa. Gli Stellati riprendono a macinare il proprio gioco, aiutati anche da una serie di occasioni in superiorità. Lo Special Team Stellato è implacabile al 25’ minuto con Bardaro che trova il pareggio, ed al 28’ con Marchetti che insacca il gol del 2-3.  Il gioco prosegue molto spezzettato dai fischi degli arbitri, le opportunità arrivano quasi sempre con situazioni di Power Play, infatti la segnatura del Fassa arriva dopo un fallo attribuito a Marchetti, si scatena una mischia davanti a Cloutier ed è Vigl il più lesto a spingere il puck in rete. Nei minuti finali Cloutier congela il risultato sul 3-3 con un paio di interventi provvidenziali.

Nel 3’ tempo il canovaccio non cambia, Giallo Rossi che hanno un predominio territoriale senza però costruire molte occasioni ed il Fassa che cerca lo spiraglio giusto in contropiede. I due portieri si fanno trovare sempre pronti, l’opportunità più nitida arriva sulla stecca di Bardaro che al 50’ minuto colpisce un palo clamoroso. Il gioco spesso ristagna nella zona neutra e non ci sono grandi emozioni, il punteggio non si sblocca e viene tutto rimandato ai supplementari.

Nell’Overtime gli Stellati ricadono nelle penalità con Marchetti, nei 2 minuti di inferiorità ci pensa Cloutier a neutralizzare i tentativi dei Ladini. Per l’Asiago è Naclerio ad avere il match point, ma, solo davanti a Hewitt, spreca. Nessun team è in grado di rompere l’equilibrio, sono i rigori a decidere a chi va la vittoria, la Migross spreca una serie infinita di penalty ed alla fine sarà il Fassa portare a casa i 2 punti, grazie al rigore vincente di Östman.

Fassa Falcons – Migross Asiago 4-3 SO

Tabellino:
Per Time Score Team Scored by Assist by Assist 2 by
1 02:23 0:1 ASH Dal sasso D. (13) Pietroniro P. (37) Conci D. (54)
1 16:39 1:1 FAS Gran M. (29) Iori D. (4) Castlunger M. (93)
2 20:42 2:1 FAS Gran M. (29) Bresciani C. (6) Hewitt M. (92)
2 25:01 2:2 ASH Bardaro A. (81) Tessari M. (14) Rosa M. (91)
2 28:43 2:3 ASH Marchetti M. (68) Bardaro A. (81) Rosa M. (91)
2 32:52 3:3 FAS Vigl A. (37) Graf M. (72) Marzolini M. (26)
GWS 65:00 4:3 FAS Östman K. (25)    
 
 
Fassa Falcons: Hewitt (Scola); Iori Diego; Bresciani Channing; Zanet Massimo; Trottner Nik; Constantin Soel David; Lauton Ivan; Deluca Alfeo; Östman Karl Lars Anton; Marzolini Marco; Kustatscher Dennis; Gran Martin; Sottsass Cesare; Vigl Andre Alexander; Giuliani Francesco; Thum Elias; Graf Martin; Odorizzi Andrea; Castlunger Martin; Oberrauch Hannes

Migross Asiago: Cloutier (Longhini); Scalzeri Alessandro; Olivero Simone; Dal sasso Davide; Tessari Matteo; Miglioranzi Enrico; Stevan Michele; Casetti Lorenzo; Naclerio Mark Allan; Pietroniro Phil; Conci Davide; Benetti Federico; Gellert Alexander; Marchetti Michele; Bardaro Anthony; Pace Fabrizio; Rosa Marco; Magnabosco Jose Antonio
 

Foto di David S. Wassagruba

foto