Under 15 - Lo scudetto va all’Appiano, Asiago secondo

Domenica 25 marzo, per il secondo anno consecutivo il tricolore si assegna all’Odegar, ma stavolta a gioire sono i Pirati dell’Appiano. Come detto, in gara 1 ad Appiano, i giallorossi avevano subìto una sconfitta di misura, e tutto faceva ben sperare in una riscossa nella gara fra le mura amiche. I Leoni scendono in pista con le nuove maglie rosse e gialle, personalizzate per l’occasione, per permettere agli ospiti di giocare, come da regolamento, con le proprie casacche gialle. Nel primo tempo la partita scorre senza grandi emozioni e molto corretta, le due squadre giocano con attenzione con un leggero predominio dei vicentini. Nel secondo drittel l’Asiago usufruisce di un power play  e al 4,21” il nostro capitano Rigoni Filippo, si libera sulla destra e tira in porta, il portiere degli altoatesini respinge il puck, che Vissa Dario tutto solo, deposita in rete per il vantaggio dei veneti. A questo punto la situazione è di perfetta parità. I pirati non mollano e si proiettano in avanti, e all’8,42” su un tiro dalla blù, il disco viene deviato beffardamente alle spalle del nostro Stefano Bortoli, autore comunque di un’ottima prova fra i pali. L’Odegar rimane ammutolito, mentre dall’altra parte la tifoseria gialloblù, giunta in gran numero per sostenere i propri ragazzi, si fa sentire. Nel terzo periodo i padroni di casa possono approfittare di qualche superiorità numerica, ma i leoni non riescono ad impensierire l’attenta difesa della ciurma pirata. Il cronometro scorre veloce e nel finale Coach Marian Holaza tenta la carta dell’uomo di movimento in più, ma oggi i nostri ragazzi, forse troppo tesi e contratti, non riescono ad esprimersi ai loro livelli. La sirena finale decreta, con il pareggio per 1 a 1, la vittoria dell’Appiano che conquista lo scudetto al termine di una stagione che li ha visti comunque protagonisti, dopo la vittoria in semifinale sui favoritissimi giocatori del Pieve di Cadore. A seguire le premiazioni di rito con il responsabile del programma di sviluppo dell’attività giovanile della FISG, Michael Mair e l’Assessore allo Sport del Comune di Asiago Franco Sella. Rimane un po’ di amaro in bocca per non essere riusciti a bissare il successo della scorso campionato, ma comunque possiamo essere orgogliosi di questi ragazzi che, dopo una partenza poco esaltante, hanno saputo trovare un bel gioco e soprattutto un grande gruppo, ritrovando fiducia e convinzione per il resto della stagione dove sono stati grandi protagonisti. Un grande ringraziamento va quindi ai nostri Leoni per l’impegno dimostrato in questo campionato e per le emozioni che ci hanno regalato, agli allenatori Marian, Peter e Martina Holaza, Massimo Mocellin, Stefano Magnabosco e Roman Visnak, (per i portieri), per il gran lavoro svolto con i nostri ragazzi. Gli accompagnatori Giampietro Stella e Dal Sasso Luca. Ringraziamo la società dell’Asiago Hockey junior 1935 asd, i numerosi sponsor che aiutano la nostra attività, la ditta Girardi Viaggi con i suoi autisti sempre disponibili nelle trasferte, e soprattutto noi genitori , per aver sostenuto e supportato i nostri figli in questa entusiasmante avventura. Dopo 2 stagioni giocate assieme, visto il cambiamento delle under da pari a dispari, i nostri ragazzi si separeranno, con la permanenza in under 15 per i 2004 e la salita in under 17 per i 2003. Dobbiamo sottolineare che molti di questi giallorossi hanno giocato regolarmente nei 2 campionati under 15 e 17, totalizzando circa 50 partite in stagione e percorrendo centinaia di chilometri nei week end. Facciamo un grosso in bocca al lupo ai nostri giovani campioni per il 2018/2019. Forza Ragazzi e Forza Asiago.

Risultato finale gara 2: Asiago 1 – Appiano 1 (parziali 0 : 0; 1 : 1; 0 : 0)
Marcatore Asiago: Vissa Dario 1 rete.
Classifica finale: 1° Appiano (Campione d’Italia); 2° Asiago; 3° Pieve di Cadore

Rigoni Marco

foto