Junior League Under 19 - Asiago sconfitto dal Cortina, si va allo spareggio!

Domenica 4 Marzo, nell’epilogo del master round, i giallorossi non riescono a centrare l’obbiettivo dell’accesso diretto ai play off. Il Cortina, che nella gara di andata si era imposto con un tennistico 6-1, seppur a fatica, porta via due punti anche dall’Odegar.
Mea culpa, mea maxima culpa… I leoni, ancora una volta, giocano bene nei primi due tempi, passano a condurre, si portano sul 3-1, mettendo un piede nei play off, ma poi… nel finale di gara vanificano le cose buone fatte, concedendo la rimonta agli avversari, che si aggiudicano l’incontro ai tiri di rigore.
Inizia bene l’Asiago, mettendo sul ghiaccio fin da subito molta intensità e pervenendo al vantaggio dopo soli 47 secondi di gioco. Una precisa e veloce uscita di zona viene sfruttata al meglio dal tridente di attacco, il tiro di Vankus non trova la porta, ma è lesto Sambugaro a riconquistare il puck ed a servire Lievore nello slot per la deviazione vincente. I leoni raddoppiano al minuto 10:37 sfruttando al meglio un power play. È sempre il tridente della prima linea a gestire il puck. Stavolta sono Lievore e Vankus a lavorare il puck per Sambugaro che, da posizione centrale, insacca di prima intenzione. Gli scoiattoli incappano in altre due penalità, ma non riusciamo a sfruttarle. Il risultato rimane fermo sul 2-0 e si va al primo riposo.
La ripresa ripropone il copione del primo tempo. Il Cortina appare appannato e fatica a trovare sbocchi in avanti, i giallorossi invece sono più pericolosi e riescono a conquistarsi una ghiottissima occasione in doppia superiorità, ma gli ampezzani resistono. Al minuto 15:36 gli scoiattoli trovano il gol del 2-1 con un inaspettato quanto incredibile tiro dalla distanza che filtra attraverso un nugolo di giocatori. I leoni ruggiscono, e a soli 20 secondi dallo scadere ristabiliscono le distanze realizzando la rete del 3-1. Ivanov da dietro porta serve Scalzeri sulla blu. Sullo slap shot del terzino, il goalie fa quello che può, ma il puck rimane nello slot ed Olbert lo fa suo spedendolo in fondo alla rete.
Il terzo drittel si apre con il Cortina che deve necessariamente esporsi per ritornare in partita. I giallorossi nei primi minuti se la giocano con ordine, senza grossi affanni. Direttamente da un ingaggio in zona di attacco gli ampezzani trovano però il gol, al minuto 6:37, non ci voleva, ma siamo ancora in vantaggio. Pochi minuti dopo ci troviamo a giocare un altro power play, l’occasione è ghiotta, ma commettiamo fallo, perdiamo il controllo del puck e concediamo l’azione di rimessa agli ampezzani che approfittano della penalità differita togliendo il goalie dal ghiaccio. Rincorriamo il disco, invano, l’azione è confusa ed il Cortina ci castiga al 9:57, è pareggio. Tre minuti di black out e …Tutto da rifare. I fantasmi si affollano nella testa dei giallorossi. Troppe partite sono sfumate così, nel finale. Ma stavolta non affondiamo del tutto e l’incontro finisce in parità. I supplementari scivolano via senza aggiungere nulla alla gara. Nella successiva lotteria dei rigori i giallorossi non trovano gol, mentre gli ampezzani ne segnano due aggiudicandosi l’incontro.
Ora l’Asiago dovrà giocarsi allo spareggio l’ultima chance per entrare nei playoff. Mercoledì i leoni saliranno a Brunico per incrociare le stecche con i lupi pusteresi. La gara di ritorno si giocherà ad Asiago domenica prossima. Chi vince, passa. Chi perde … guarderà gli altri giocare.
Mai mollare ragazzi! Buon hockey a tutti e, come sempre … Forza Asiago!   
 
Risultato finale:   
Asiago – Cortina 3-4 dtr ( parziali  2-0 – 1-1 – 0-2 – 0-0 – 0-2 )
 
Prossimi appuntamenti:
Pustertal Jr – Asiago Mercoledi 07 Marzo,  ore 17:00
 
S. A.                      

foto