Junior League Under 19 - Un buon Asiago cede il passo al Renon

Domenica 25 Febbraio, giornata amara per i giallorossi che si arrendono alla capolista perdendo per 3-1 sul ghiaccio di casa. C’è rammarico. Il risultato di 3-1 sembra raccontarci di una supremazia degli ospiti, ma così non è stato. Di fronte ai primi della classe i nostri Leoni hanno giocato una bella partita, andando in vantaggio, imponendosi per più di due terzi di gara sui quotatissimi avversari e costringendoli spesso sulla difensiva.
L’incontro inizia e da subito l’Asiago fa capire che c’è. I giallorossi pattinano, chiudono bene gli spazi e cercano di dare ordine alla manovra senza timori reverenziali nei confronti degli altoatesini. Fink e compagni faticano a trovare il bandolo della matassa e il loro gioco si fa via via più confuso. Incappano in una penalità, non sfruttata dai giallorossi e capitolano, al minuto 10:20, grazie ad una caparbia azione di Lievore che conquista di forza un puck e serve dietro porta Vankus. Chiuso ai due lati lo slovacco riesce a mettere il disco nello slot per Sambugaro e la sua volè è vincente! Ci si aspetta una reazione dei Buam, che però non arriva. Il copione rimane lo stesso con l’Asiago che si difende, talvolta con ordine, in altre occasioni con cuore ed intensità, per poi riproporsi in attacco con rapide sortite. Nel secondo tempo si gioca per dare una svolta alla gara. Entrambe le squadre sanno che il prossimo gol potrebbe spostare gli equilibri in campo. La partita è molto aperta, intensa, a tratti confusa, ma corretta. Durante questo drittel una sola penalità fischiata ai giallorossi, ma il PK funziona a meraviglia. I Leoni danno bella prova di sé ed anzi, col passare dei minuti prendono in mano le redini della gara e mettono alle corde i Buam che faticano ad uscire dal loro terzo. Il gol giallorosso è nell’aria, ma, purtroppo per noi, non arriva. Si va al secondo riposo. Il terzo tempo si apre con un Asiago più arrembante alla ricerca del secondo gol. I giallorossi superano indenni un’altra inferiorità numerica e, successivamente si trovano a giocare ben 4 minuti in power play da cui scaturiscono due clamorose occasioni, ma nessun gol. È forse da questo punto che la gara gira a favore dei nostri avversari che, scampato il pericolo, premono sull’acceleratore. Incappiamo in una penalità, ma stavolta il fortino giallorosso capitola e, al minuto 11:29 i Buam pareggiano. L’Asiago si piega ma non si spezza. Gli altoatesini sono squadra di rango ed ora alzano il ritmo, ma i leoni non demordono. Quando ormai la gara sembra avviata verso l’over time, a soli 40 secondi dal termine, i Rittner trovano il gol del vantaggio. Negli ultimi 40 secondi l’Asiago prova a giocarsi il tutto per tutto con l’uomo di movimento in più, ma sono i Buam a mettere a segno l’empty net gol che fissa il risultato sul 3-1 per la capolista. Peccato, davvero peccato, ma … che bell’Asiago!
Si complica la classifica dei giallorossi. Le contemporanee vittorie di Alleghe e Fassa vedono ora i Leoni scivolare al settimo posto, in zona spareggi. Domenica prossima, nell’ultima gara del master round, l’Asiago affronterà all’Odegar il Cortina che all’andata ha umiliato i giallorossi con un devastante 6-1. L’Asiago sarà obbligato a vincere, ma potrebbe non bastare. La classifica finale potrà essere infatti definita solo dopo l’esito dello scontro diretto Alleghe-Fassa.
Vi aspettiamo all’Odegar!! Buon hockey a tutti e, mai come ora … Forza Asiago!   
 
Risultato finale:   
Asiago – Rittner Buam 1-3   ( parziali  1-0 – 0-0 – 0-3 )
 
Prossimi appuntamenti:
Asiago – Cortina Domenica 04 Marzo,  ore 18:30
 
S. A.                      

foto