Il Renon è la prima finalista

Il Renon si guadagna il diritto di giocare la finale che assegnerà il titolo di Campione d’Italia, dopo una partita incerta ed avvincente contro i Broncos di Vipiteno.

Primo periodo molto spettacolare all’Odegar, le squadre si affrontano a viso aperto e creano molte occasioni. Alla consueta sicurezza del Renon il Vipiteno risponde con grande freschezza atletica. Il vantaggio dei Rittner arriva al 7’ minuto quando Tudin serve un bel assist a Eisath,  che fulmina Vallini con un tiro preciso all’incrocio. I Broncos non si fanno spaventare e continuano la loro partita fatta di grande pattinaggio e coraggio. Sotlar trova il giusto pareggio al 13’ minuto, sfruttando il passaggio di Duffy, che lo mette nelle condizioni per battere Killeen. 1-1 dopo 20 minuti.

Nel secondo drittel le cose non cambiano, le occasioni sono egualmente distribuite fra le due squadre, ma il risultato non cambia grazie alla buona vena dei due goalie, sempre precisi e attenti nei loro interventi. Il tempo scorre veloce per le poche penalità fischiate, l’unica nei primi 40 minuti è a favore del Vipiteno, che però non sfrutta l’uomo in più. L’episodio per il vantaggio del Renon è all’ 11’ quando  Oscar Erik Ahlström è il più veloce ad approfittare, in mezzo ad una selva di giocatori, di un disco vagante, davanti alla gabbia di Vallini, e a spingerlo in rete. Il Vipiteno subisce il colpo e fatica a reggere i ritmi imposti dai Rittner nella fase finale del tempo, ma si va al riposo sul risultato di 2-1 per i Buam.

La furia agonistica dei Broncos non si placa, e cominciano gli ultimi 20 min dei tempi regolamentari mettendo sul ghiaccio tutta la cattiveria agonistica che possiedono. E’ proprio da un disco recuperato con caparbietà da Bustreo, nella zona offensiva, che scaturisce  il gol del 2-2, ancora dalla stecca di Sotlar. Il Renon continua a macinare il proprio gioco con apparente tranquillità, è Lutz con un tiro teso dalla Blu a violare la gabbia di Vallini, 3-2 per il Renon, con solo 8 minuti ancora da giocare. Ma il Vipiteno non ha ancora finito di stupire, al 17’ ci prova Nyren dalla distanza e sorprende Killeen, probabilmente coperto. Risultato sul 3-3 che perdurerà fino al 60’ minuto, match che arriva all’Overtime.

Overtime che dura meno di 2 minuti, in rapida successione Caletti prima colpisce un palo poi, servito da Hofer, trova il gol vincente, gol che manda il Renon alla finale.

Rittner Buam – Broncos Vipiteno 4-3
 

Foto di David S. Wassagruba

foto