Junior League Under 19 - I giallorossi perdono lo scontro diretto con l'Alleghe

Domenica 4 Febbraio, è ancora amara per i Leoni la sfida con l’Alleghe.
Le civette si confermano squadra oltremodo indigesta per i colori giallorossi e si impongono, anche stavolta, con un rotondo 5-1 che però non fotografa l’esatto andamento della gara. L’Alleghe fa il suo, niente da dire al riguardo; I Leoni inizialmente stanno troppo alla finestra, faticano a mordere, e subiscono più del dovuto le iniziative agordine. Poi si riprendono, ma sono pure sfortunati e... quando si risvegliano ormai è troppo tardi e la partita è compromessa.
 
Inizio gara equilibrato, l’Alleghe è sicuramente più intraprendente, ma l’Asiago controlla con ordine senza correre grossi rischi. I giallorossi superano indenni anche una penalità, ma i padroni di casa guadagnano ghiaccio, si fanno via via più pericolosi e pervengono al gol del vantaggio al minuto 10:53. Un minuto dopo il gol del raddoppio agordino arriva con un tiro dalla blu deviato sotto porta. Uno due micidiale che azzera le poche velleità dei giallorossi che, in evidente stato confusionale, riescono comunque a concludere il primo drittel senza affondare clamorosamente.
 
Nel secondo tempo, l’Asiago sembra rigenerato e riprende a macinare gioco deciso a giocarsi fino in fondo i restanti due drittel. Ma quando si dice che la fortuna è cieca e la sfiga ci vede benissimo… al minuto 4:40 ecco servito il regalone coi controfiocchi dell’arbitro ai padroni di casa. Un tiro delle civette si stampa sul palo e il direttore di gara, completamente fuori posizione, addirittura da centro campo come se stesse arbitrando una partita tra scapoli e ammogliati, decide di assegnare il gol che nessuno allo stadio ha visto. Incredibile.
L’hockey è fatto anche di episodi, di momenti da cogliere o da superare stringendo i denti. La plateale ingiustizia appena subita, in un momento cruciale della gara scatena l’inevitabile nervosismo che manda i leoni fuori giri. Incappiamo immediatamente in una doppia penalità ed il 5 contro tre che ne segue porta dopo un solo minuto di gioco al facile gol del 4-0 delle civette che, di fatto, uccide definitivamente la gara.
Ammirevoli comunque i nostri ragazzi, che, nonostante il pesante fardello , continuano a giocare, anzi, paradossalmente giocano sempre meglio costringendo sempre di più i padroni di casa sulla difensiva. Arriva così il meritato gol della bandiera per i giallorossi. Ingaggio in attacco e disco caparbiamente conquistato da Tura che serve il puck centrale a Sambugaro. Immediata e vincente la volè del Sambu che al minuto 11:43 ridà fiato e speranza ai Leoni.
Il terzo drittel è tutto di marca giallorossa: Asiago padrone del ghiaccio con le Civette aggrappate alla buona vena del loro portiere. Il tempo scorre, e per chi deve rincorrere e rimediare ad un risultato negativo scorre sempre troppo in fretta. Le ultime scintille a pochi minuti dal termine con L’Asiago in power play che toglie anche il portiere per giocare un 6 contro 4. Il puck però non gira come dovrebbe, oggi non è giornata. Ad un minuto dal termine altro Power play, stavolta per l’Alleghe che invece è bravo e trova il gol del 5-1 ad un solo secondo dallo scadere.
 
Prosegue il ramadan giallorosso che nelle sfide con l’Alleghe proprio non riesce ad esprimersi come potrebbe. Prosegue anche la lotta per l’accesso ai playoff con una classifica che vede ora i Leoni penultimi, ma ancora in corsa per evitare gli spareggi.
Mancano tre gare per concludere il girone di master round, l’Asiago le disputerà tutte in casa, contro Fassa, Renon e Cortina. Mai mollare ragazzi!
Vi aspettiamo quindi all’Odegar, dopo la sosta prevista in calendario.
Buon hockey a tutti e … Forza Asiago!   
 
Risultato finale:   
Alleghe – Asiago   5-1   ( parziali  2-0 – 2-1 – 1-0 )
 
Prossimi appuntamenti:
Asiago – Fassa Giovedi 22 Febbraio,  ore 18:30
 
S. A.                      

foto