Under 19 – L’Asiago si impone sul Cortina

Domenica 5 Febbraio, per la terza volta in questa stagione, le due formazioni U19 di Asiago e Cortina si sono date nuovamente battaglia sul ghiaccio.
Nelle precedenti due sfide, disputate durante la prima fase del campionato, nel girone A, le due squadre si sono spartite la posta in palio ottenendo una vittoria ciascuna. L’equilibrio sostanziale si è interrotto Domenica, nel match valevole per la quarta giornata del master round, che ha visto prevalere la nostra formazione con il risultato di 5-3 in una partita molto equilibrata.
 
Uno sguardo alla classifica:
Questa fase del campionato, lo ricordiamo ancora, prevede una serie di incontri di sola andata, tra le 10 formazioni meglio classificate della prima fase, con lo scopo di definire la griglia dei play off.  Non si disputeranno quindi incontri di ritorno.
La classifica finale terrà conto anche del piazzamento ottenuto da ogni squadra durante la prima fase del campionato.
Per fare questo, ai punti ottenuti sul campo durante il master round, si sommeranno i punti ottenuti durante la prima fase, dimezzati per difetto. Questi punti sono stati ufficializzati ed inseriti in classifica proprio in questi giorni.
Ecco quindi che, dopo quattro giornate, i nostri leoni guidano la classifica del master round, con 32 punti, ottenuti grazie a tre vittorie piene (una di queste giunta a tavolino), e ad una vittoria all’over time, a cui si aggiungono  altri 21 punti ricevuti in dote dalla prima fase.
 
La cronaca della gara:
La partita con il Cortina si è aperta con l’ormai consueto copione di questo master round: Asiago a rincorrere, sotto di un gol dal minuto 11:47, nonostante due power play a favore ed un palo clamoroso colpito a portiere spiazzato. Primo tempo da dimenticare che si conclude così: con il Cortina in vantaggio per 1-0 e coach Peter che nello spogliatoio ha parecchie cose da dire…
Iniziamo il secondo tempo con l’uomo in meno, non certo un bell’inizio, ma pian piano recuperiamo ordine spostando in avanti il baricentro della squadra.
La prima linea è notoriamente il fiore all’occhiello di questa squadra, ed al minuto 4:34 Vankus entrato nel terzo avversario aggira il difensore e serve il puck nello slot  per l’accorrente Foltin che, messo a sedere il portiere, lo trafigge.
Un paio di penalità fischiate in rapida successione al Cortina ci offrono l’opportunità di giocare un PP prolungato, anche in doppia superiorità, ma non riusciamo a trovare il varco giusto. Al minuto 8:08, ancora in PP, in 5 contro 4 e sempre con la prima linea, troviamo finalmente il gol: Lievore scambia con Vankus che si libera e serve Foltin appostato in posizione centrale. Controllo e tiro che si insacca a fil di palo alla destra del portiere e passiamo a condurre 2-1.
La partita è equilibrata, ma il Cortina incappa in un’altra penalità. Il Powerplay viene sfruttato nel migliore dei modi, sempre dalla prima linea. Doppio scambio Foltin - Vankus che, ricevuto il disco si gira e tira trafiggendo per la terza volta il goalie avversario. 3-1 per noi e si va al riposo.
Nel terzo tempo possiamo così gestire un doppio vantaggio che vale oro.
Infatti, il Cortina, mai domo, accorcia le distanze dopo soli 51 secondi. Soffriamo un po’, ma una nuova penalità ci permette di giocare l’ennesimo PP. Pregevole scambio in velocità Foltin – Forte – Foltin che, ricevuto il puck, lo controlla, taglia veloce verso il centro e di rovescio insacca sotto la traversa. Anche gli scoiattoli possono usufruire di un PP e lo sfruttano nel migliore dei modi, segnando la loro terza rete al minuto 12:03. Il Cortina, com’è giusto che sia, ci crede, ma il risultato non cambia: Asiago che gestisce il minimo vantaggio fino ai minuti finali. Gli Ampezzani provano la carta dell’uomo in più, togliendo il portiere, ma perdono il disco che Vankus non esita a fiondare nella porta sguarnita per il 5-3 finale.
 
Partita in cui contava vincere, giocata in modo non sempre brillante dai nostri.
Le statistiche ci parlano di un Asiago vittorioso, si, ma soprattutto grazie alla sua prima linea, a tre gol in PP, (Cortina più falloso di noi) ed un gol a porta vuota.
Asiago che però (e questo le statistiche non lo riportano) ha colpito anche quattro pali e può contare su un gruppo di giocatori che sanno soffrire, sia sul ghiaccio che fuori dal ghiaccio, senza perdere la testa, lavorando sodo, con umiltà, carattere e spirito di squadra.
Continuate così ragazzi!   Fateci sognare!   … FORZA ASIAGO!
 
Risultato finale:
Asiago – Cortina 5-4    (parziali  0:1 – 3:0 – 2:2)
 
Prossimo appuntamento:
Caldaro – Asiago    Domenica 19 Febbraio, alle 17:00
 
A.  Scalzeri  

foto